mercoledì 4 gennaio 2012

Geppetto

I coniugi latana son persone fiduciose.
I coniugi latana sono persone molto fiduciose.
I coniugi latana son essenzialmente coglioni.
A ridosso della partenza, consultati i consultabili, è stato loro suggerito di non comprare tutti i mobili in Italia, ma di arredare la cameradisoggiorno (copyright di PRG) direttamente qui in loco, i-nostri-due-divani-e-due-poltrone-in-totale-trecento-euro-tiè, così era stato argomentato il suggerimento.
E per due sfigati come loro, che stavano facendo salti mortali e indebitandosi all'osso per anticipare tutte le spese, questa argomentazione era stata determinante.
Ma.
Ma i coniugi latana non avevan chiesto nulla a riguardo della qualità degli oggetti, dando per scontato che fosse pari a quella di un negozio pret-a-porter-ikea-style italiano.
Errore.
Insomma la fra arriva in terra ivoriana e con lei, in netto ritardo sulla tabella di marcia prevista, arriva pure il container con la loro roba. Ciò ha significato che il marito, insieme a santisubito volontari, ha passato la giornata a scaricare, controllare e montare quanto meno i letti, prima di venire a prenderci all'aeroporto.
Nel container pochi mobili, essenzialmente i letti e le cassettiere per le camere da letto, che la fra, previdente, aveva scelto in Italie.
Passa un po' di tempo per l'ambientamento e alla famiglia latana, che mangia su un tavolo (prestato) 60x120 in 4, la mancanza di mobili inizia a star stretta e si decide di iniziare a spendere in arredamento, visto che l'unico arredamento presente per la camera di soggiorno erano gli scatoloni e su quelli vedere la tv non è che sia la morte sua.
beh, amore, portami a vedere i mobili, fa fiduciosa la fra un giorno che si era in macchina.
girati e guarda a destra, fa lui, voilà les meubles!


checazzodic, ehm stai scherzando? machedavero?
Ecco.
La fra, per nulla persuasa che appoggiare le proprie chiappe su un divano costruito sulla sabbia e venduto per strada fosse cosa buona e giusta, ha allora fortemente indotto il marito a portarla in qualcuno dei pochi negozi di mobili presenti in città.
Per scoprire che.
Che due divani e una poltrona, belli ma comunque non di eccelsa qualità, ad Abidjan costano due milioni, ovvero 3000 euro, malimortà.
E allora.
E allora la fra ha rinchiuso il suo senso estetico in cantina, ha buttato la chiave e si è piegata all'imponderabile (è stata più o meno una flessione a 90°, sappiatelo), accettando la compravendita in-plein-air dei divani. 'Na ciofeca che non se pò guardà, ma almeno abbiamo speso poco e son lavabili col VIM (dopo averli deanimalettizzati col RAMBO-un nome, una garanzia) è il mantra che la fra si ripete ogni volta che li vede o che ci si siede (il tavolaccio de rebibbia credo sia più morbido e comodo).
Per il resto della mobilia della cameradisoggiorno, i coniugi la tana han deciso di rivolgersi ad un artigiano locale, sempre con bottega sabbiosa.
Secondo errore.
Un giorno di poco più di un mese e mezzo fa, andando al mare, i coniugi latana venivano folgorati dalla vista di un tavolo che miracolosamente piaceva ad entrambi, cosa mai successa in 7 anni di condivisione dello spazio vitale (una cosa che se fossi razingazeta mi metterei furtivamente una mano dove si sa). Grande il giusto (8 posti comodi), intagliato e...bello.
Si fermano, scendono ed è così che conoscono Geppetto, che in realtà si chiama come un motore di ricerca, mavabbè. Bello 'sto tavolo, saremmo interessati all'acquisto di QUESTO tavolo, ci dici il prezzo, ci pensiamo, senti avresti dei campioni di legno nei diversi colori così da decidere a casa con calma?
ouioui, pas problem (sìsì, nessun problema). Tornano dopo il mare e gli aveva preparato i campioni.
Sono colpiti, folgorati, innamorati, coglioni. Gli ripetono che vogliamo QUESTO tavolo, ma QUESTO.
ouioui, pas problem.
Sempre più folgorati dal tavolo, che piace loro follemente, e dalla serietà del tipo, i coniugi latana decidono di farsi realizzare da lui tutti i mobili della cameradisoggiorno: la libreria a scaletta, il mobile della tv, il tavolino tavanti al divano e le 8 sedie per il tavolo. Quindi fiduciosi&coglioni tornano da Geppetto coi disegni, redatti e quotati dalla fra  e coi colori ben specificati. Contrattano, poco, pochissimo (che eran coglioni s'era capito no?), sul prezzo, lasciano un anticipo e i disegni e fiduciosi di avere i loro mobili entro un mese come da accordo.
Coglioni, coglioni, coglioni.
Ecco.
Tornati dopo quasi due settimane, trovano il loro tavolo senza piano, solo le gambe. Sull'orlo delle lacrime chiedono lumi a Geppetto. Il quale Geppetto dice loro che ha investito buona parte dei soldi lasciatigli per comprare il legno per rifare il piano del tavolo come glielo avevano chiesto loro. Al contingente maschile, francofono, di questa tana a momenti gli parte un embolo. Con la bava alla bocca spiega a Geppetto che il fatto di avergli ripetuto ad libitum "QUESTO" voleva proprio dire "questo" e non "uno simile, ma senza intaglio". Una scena surreale e al limite del ridicolo, non fosse che si stava parlando del loro tavolo, del primo mobile che li aveva trovati d'accordo dalla notte dei tempi.
Va bene, non avevo capito, mi servono altri soldi.
Cazzi tuoi che li hai spesi male, traduce simultaneamente il marito, ancora incazzato a bestia, fammi vedere almeno una sedia.
La fra, da quando aveva visto il suo tavolo smontato aveva paventato il momento della verità: voglio dire, riesci a sbagliarti su una cosa che hai già lì pronta, figurati cosa puoi fare con una cosa da disegno.
E invece...sorpresa! La sedia, a parte essere stortignaccola in alcuni punti, è come l'aveva disegnata lei. Commozione. Chiaramente la riaddrizzi, vero Geppetto?
ouioui, pas problem
Rinfrancati, i coniugi latana salutano Geppetto con la promessa, minaccia?, di tornare una settimana dopo.
Passa la settimana e i nostri eroi si fan coraggio e tornano nell'antro buio del loro falegname preferito (praticamente la tana di barbanera, si direbbe) dove trovano, anzi ritrovano, il loro tavolo.
Tutto bello, lucido e...di almeno 3 colori.
Ora, il tavolo pezzato non è che sia proprio il massimo. Stavolta ad incazzarsi è la fra che a momenti gli salta al collo a Geppetto, che vista la mole della fra ha rischiato grosso.
Un più diplomatico marito spiega al loro falegname che 3 colori forse (forse) possono andar bene su un vestito ma su mobile NO.
ouioui, pas problem, lo sistemo.
Sì ma oltre a sistemarlo voglio vedere TUTTE le 8 sedie che altrimenti divento come er cavaliere nero.
oui oui pas problem, ci vediamo il 27 dicembre
I premi nobel per la pazienza se ne tornano ancora s-tavolati ma decisamente in-cavolati a casa per poi tornare da Geppetto qualche giorno dopo, il 27 dicembre, appunto.
E il tavolo è ancora almeno bicromatico.
Geppè, guarda che te scrocchio se non sistemi sto cazzo de tavolo sarebbe il caso che tu affievolissi le differenze cromatiche di codesto tavolo.
Le sedie? le sedie, miracolo, ci sono e sono come da progetto. La fra ha pensato dio c'è, ora c'ho le prove. Si avventura nel retrobottega di Geppetto (considerando che la bottega è una capanna sulla sabbia, non dovrebbe stupirvi sapere che il retrobottega è un prato con l'erba alta), dove i Geppetto's friends stanno finendo di verniciarle "Geppetto, Il s'est réveillé  à cinq heures le matin pour terminer les sieges"(Geppetto s'è arzato alle 5 der mattino pe' finì e sedie), fanno i fighi loro e  "je me souis reveillé à cinq heures le matin  puor desinnez le sieges!" (io me so' arzata alle 5 der mattino per disegnà e sedie) e vaffanculo! disse la fra con la diplomazia che si affievoliva ogni istante di più.
Insomma il 31 mattina, con l'aiuto, e soprattutto il camioncino, e soprattutto sborsando 35milafranchi-52euroe50circa, di alcuni baldi giovani, il tavolo e le sedie sono finalmente approdati à la maison latana.
Il tavolo è ancora di due colori, ma la sala non ha molta luce.
Le sedie traballano un po', ma coi feltrini sotto la cosa migliorerà.
Insomma la famiglia latana si sta allenando a fare il gioco di Pollyanna.
Se non ché ieri sera il marito andando a letto fa per togliersi la maglietta e notiamo come un disegno, una macchia, qualcosa di marroncino sul retro della maglia.
che sarà, che non sarà...alla fra viene una terrificante folgorazione: la vernice delle sedie. Bingo!
Primo quesito: secondo voi Pollyanna s'è mai fatta venire il dubbio di essere vagamente cogliona?
Secondo quesito: in quanto asciugherà lo strato di vernice cerosa sulle sedie, ovvero per quanto tempo sedersi sulle sedie di casa latana sarà come giocare alla roulette russa del dixan?
Terzo quesito: se queste sono le premesse...cosa capiterà con gli altri mobili? seguiteci per scoprirlo!
Quarto e fondamentale quesito: Che l'ho già detto che siamo coglioni?

8 commenti:

  1. Ciao Fra, grazie per esserti iscritta al mio giveaway e per i complimenti! Ho visitato il tuo blog e letto con estremo piacere i tuoi post ammirandovi per l'esperienza che state vivendo. Continuerò sicuramente a seguire le tue avventure, auguri di cuore per un felice 2012, un abbraccio, Sara

    RispondiElimina
  2. minchia!:D vabbè dai, succede di essere un po' cojonazzi a 7000 km da casa, su!siete bravisssimi!!!!

    RispondiElimina
  3. nice. x


    p.s. I'm having a giveaway from fox house if you'd like to check it out. :)
    devorelebeaumonstre.com

    RispondiElimina
  4. stupendo il post!!!


    xoxo from rome
    K.
    http://kcomekarolina.com/

    RispondiElimina
  5. A me piaccion molto i blog piccolini anche perchè anch'io sono un blog piccolino rispetto a certi colossi e ho letto le tue avventure tutte di un fiato.... mitiche!!!!!!

    RispondiElimina
  6. che dire mia cara.. secondo me qui la Polly non c'entra, si tratta solo di consuetudini diverse. vi abituerete.
    Ahò, visto che ho le prove che la macchinetta fotografica ce l'hai per far foto (o il cell o quel che sia), mettine sù diamine! basta scrivere ora, voglio un servizio fotografico!
    PS: lo sai che devi rispondere "sì capo", vero?
    smack!

    RispondiElimina
  7. ciao Fra, ho letto del tuo cambio vita e le vostre simpatiche avventure, fai morir dal ridere!da adesso ti seguirò, mi piace molto il tuo blog accogliente e pieno di vita e di scelte coraggiose!buona avventura e grazie della tua partecipazione al mio give-away!un bacio!:-)

    RispondiElimina